Politica / Regione

Commenta Stampa

L'ubiquità politica tocca nuove vette

Il doppio ruolo di Giacobbe: sindaco di destra al mattino, consigliere regionale di sinistra la sera


Il doppio ruolo di Giacobbe: sindaco di destra al mattino, consigliere regionale di sinistra la sera
25/01/2010, 11:01

POZZUOLI (NAPOLI) - Spesso si parla male di questo o quel politico, accusato - a torto o a ragione - di essere un trasformista o peggio. Ma l'impresa realizzata da Pasquale Giacobbe, medico di base, merita di essere raccontata.
Nel 2008 viene eletto nel Pdl come sindaco di Pozzuoli, comune in provincia di Napoli, con una maggioranza di centro destra. E da allora guida il Comune. Ma nel 2005 si era accordato con la Margherita per essere eletto come consigliere regionale campano. Le due cariche sono incompatibili, per legge; ma Giacobbe non se ne preoccupa più di tanto. E prosegue con la doppia carica: sindaco di destra nel suo comune; consigliere di centrosinistra alla Regione. Finalmente qualcuno al Centro Direzionale - dove c'è la sede della Regione Campania - si accorge dell'incompatibilità e, sia pure dopo molti mesi, si decide di espellere dal consesso Giacobbe. Detto fatto, ma sorge un problema: il politico è irreperibile, non si trova da nessuna parte. Riappare giusto in tempo per ricevere la notifica fuori tempo massimo; sicchè adesso potrà restare fino all'ultimo giorno ad intascare la busta paga dei consiglieri regionali. Intervistato, Giacobbe nega che si sia reso irreperibile: "Macché assente, ero malato, cioè in ferie. E solo per una settimana e per questi ultimi tre giorni".
Adesso vuoi non premiare un furbo di tre cotte come lui? Il Pdl lo sta facendo. Nonostante ci sia un regolamento interno del partito che impegna i sindaci che si presentano alle candidature regionali a dimettersi prima dell'inizio della campagna elettorale, pare che stiano allestendo una deroga appositamente per lui. E
a chi gli chiede se si dimetterà dal suo incarico di sindaco, Giacobbe risponde chiaramente: "Assolutamente no".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©