Politica / Regione

Commenta Stampa

Il governatore Caldoro a Casoria per sostenere il candidato Massimo Iodice


Il governatore Caldoro a Casoria per sostenere il candidato Massimo Iodice
26/05/2011, 10:05

Un palazzetto dello sport gremito, per accogliere il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ed il candidato Sindaco della città di Casoria Massimo Iodice.Ieri sera, infatti, il governatore della Campania ha teso la mano al giovane Iodice, annunciando appoggio incondizionato e sostegno al suo programma di governo.«La mia presenza - ha annunciato Caldoro in apertura -, testimonia la condivisione di un progetto politico ambizioso. Dalle provincie campane può partire lo sviluppo della regione ed io mi impegnerò in prima persona, insieme all’amico Iodice, che sono sicuro sarà il nuovo sindaco di Casoria, a trovare quelle soluzioni che portino giovamento alla città; ma credo sia importante - ha dichiarato Caldoro -, accendere i riflettori anche su quello che, fino ad oggi, il centrosinistra non ha preso in considerazione, illudendo l’elettorato che si possa risolvere tutto con un colpo di bacchetta magica. A Casoria, c’è bisogno di lavorare sodo e rimboccarsi le maniche, la Regione è pronta a dare il sostegno necessario, affinché questo territorio, fin troppo bistrattato, ritrovi la sua dignità. Con Iodice, abbiamo in comune la grinta e la forza delle giovani idee e in questa direzione lavoreremo subito dopo il ballottaggio».Visibilmente emozionato, invece, Massimo Iodice ha invitato, ancora una volta, tutti i cittadini a recarsi alle urne domenica 29 e lunedì 30 maggio poiché - ha spiegato -, da questo voto dipendono le sorti dell’intera città; mentre nelle battute finali ha dichiarato: «L’intervento di Caldoro, mi rassicura e mi dà una carica in più, indispensabile per lo sprint finale. La sua presenza, infatti, testimonia l’interesse del governo regionale per questa città, che ha ancora tanto da offrire. La Regione ci aiuterà a produrre occupazione, con il recupero delle aree dismesse e ad evitare la fuga di tanti giovani di talento scoraggiati dalla mancanza di lavoro e di prospettive. Possiamo crederci ancora, ecco perché il voto di questo weekend è fondamentale».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©