Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Attività parlamentare nulla, nonostante i disastri

Il governo e il Parlamento assenti sul dissesto del territorio


Il governo e il Parlamento assenti sul dissesto del territorio
22/11/2010, 17:11

ROMA - Pochi giorni fa le piogge hanno provocato una pesantissima alluvione in Veneto, per cui il governo ha stanziato immediatamente 300 milioni e hanno promesso di stanziare più soldi; una alluvione altrettanto pesante ha colpito la Campania, nella zona di Salerno, per cui il governo non ha stanziato neanche un centesimo. L'anno scorso ci fu la frana a Messina che provocò molti morti, ma anche altre franein varie parti d'Italia, a cominciare dalla Sicilia. Ed è noto che i tratti dell'Italia in dissesto idreogeologico sono tanti, da nord a sud.
Ma qual è l'attività del governo o del Parlamento per cercare di evitare il ripetersi di questi disastri? Praticamente nessuna. Se si va a vedere l'attività di questo governo e del parlaento in questa legislatura, c'è da mettersi le mani nei capelli. Innanzitutto sono stati presentati solo 4 disegni di legge, ma sono stati tutti messi a dormire in un cassetto; sono state due mozioni, ma non sono mai state discusse. Invece sono stati discussi tutti gli ordini del giorno presentati, 12; ma c'è un detto, in Parlamento: "Un ordine del giorno non si nega a nessuno". Sulle interrogazioni, il panorama è desolante: ne sono state presentate 55, ma il governo ha risposto solo a 5 di esse.
Insomma, un disinteresse totale. Ma poi sono prontissimi - come hanno fatto l'ex Ministro Zaia o il Presidente del Consiglio - ad apparire in TV e a fare promesse.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©