Politica / Politica

Commenta Stampa

“Ci sarà un lavoro enorme da fare” dichiara Monti

Il governo Monti divide i partiti politici


Il governo Monti divide i partiti politici
10/11/2011, 18:11

La scelta del Capo dello Stato Giorgio Napolitano di nominare l’economista senatore a vita Mario Monti alla guida del governo tecnico, rischi seriamente di dividere gli schieramenti politici. Questo perché le opinioni al riguardo dei vari politi sono molto differenti le une dalle altre:c’è chi come Berlusconi è d’accordo e ne dà il via libera e chi invece sta pensando di abbandonare il parlamento, come spiega Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per la famiglia, al contrasto delle tossicodipendenze e al servizio civile.
Idee abbastanza contrastanti dunque quelle del PDL che ci giungono in queste ultime ore. Pd e terzo polo restano invece uniti e favorevoli al governo di transizione mentre Idv – pur sempre unito - ne è contrario. 
L’idea di questo governo tecnico è stata subito accettata da Pierluigi Bersani e gli altri democratici. Angelino Alfano ha fatto sapere di essere favorevole alle lezioni anticipate ma che comunque sarà un ufficio di presidenza del Pdl a stabilire le posizioni del partito. Scajola invece dichiara di essere contrario alle elezioni e di preferire invece un nuovo governo.” Secondo il minisondaggio che ho fatto tra i parlamentari è meglio costruire un governo che governi” ha ribadito il deputato del Pdl. Anche la  Lega è contraria e avverte che nel caso venga approvata l’ipotesi del governo tecnico, non voterà per la maggioranza.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©