Politica / Politica

Commenta Stampa

Nessuna copertura finanziaria viene prevista

Il governo Monti sblocca 40 miliardi per i pagamenti alla PA


Il governo Monti sblocca 40 miliardi per i pagamenti alla PA
21/03/2013, 17:03

ROMA - Il Consiglio dei Ministri di oggi ha deciso di obbedire agli ordini dell'Europa, sbloccando 40 miliardi di euro per pagare i debiti della Pubblica Amministrazione. 
Monti ha sottolineato che "la disciplina di bilancio ha poi un risvolto benefico anche per l'economia reale. Dà dei risultati non solo perché non si violano le norme europee, ma perché si arriva al punto in cui ci si può permettere di prendere provvedimenti e vederseli autorizzare dall'Ue che permettono di allargare alquanto i cordoni della borsa del bilancio pubblico". Ma la realtà è che si tratta di una ulteriore grana. Infatti i 40 miliardi (20 per il 2013 e 20 per il 2014) non hanno alcuna copertura, verranno compensati con un aumento del deficit, che è previsto per il 2013 al 2,9% anzichè al 2,4%. Da notare che, in base agli accordi presi dal governo Berlusconi con l'Unione Europea,  al 31 dicembre 2013, il deficit doveva essere zero. In nome di questo obiettivo tra il 2010 e il 2012 gli italiani hanno dovuto pagare manovre (tra governo Berlusconi e governo Monti) per oltre 300 miliardi di euro, ottenendo un miglioramento del deficit inferore ai 20 miliardi. E gli altri soldi? Sprecati nella contrazione del Pil, nell'aumento della disoccupazione e nelle spese per la casta.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©