Politica / Politica

Commenta Stampa

Il taglio prevedeva il ticket solo ai lavoratori con 8 ore

Il governo smentisce il taglio ai buoni pasto

Cisl: ''Bene ha fatto il governo ad ascoltarci''

Il governo smentisce il taglio ai buoni pasto
15/10/2011, 12:10

ROMA - Il governo smentisce il taglio dei buoni pasto ai dipendenti statali programmato nel ddl stabilità, in una nota dell’ufficio stampa di palazzo Chigi: ‘’La norma relativa ad una presunta riduzione dei buoni pasto per i dipendenti pubblici non figura nella versione definitiva della legge di Stabilità approvata ieri dal Consiglio dei Ministri. Ogni polemica sull’argomento, pertanto, è fuori luogo e strumentale’’. Il vociferato ‘’taglio’’, rimbalzato agli onori di cronaca nella giornata di ieri, prevedeva il ticket soltanto per i giorni lavorativi di almeno 8 ore.
Il presunto taglio poteva colpire economicamente buona parte dei lavoratori pubblici, dato che per la maggior parte dei dipendenti l’orario lavorativo settimanale è di 36 ore (7 ore e 12 minuti al giorno) spalmato su cinque giorni, e rischiavano così di perdere in un mese almeno 154 euro, calcolando che un buono pasto vale 7 euro per i dipendenti statali.
Soddisfazione da parte della Cisl espressa attraverso le parole del proprio segretario generale, Giovanni Faverin: "Bene ha fatto il governo ad ascoltarci e ritirare la norma sui buoni pasto – evidenziando l’importanza dei ticket - sono soluzioni sostitutive delle mense che mancano perchè se i lavoratori pubblici potessero beneficiare del servizio mensa ci sarebbe di certo un miglioramento per chi lavora e un contenimento dei costi per gli enti".
In ultimo la Cisl ha proposto al governo di aprire un tavolo di trattative per migliorare la produttività dei servizi pubblici: "Se il governo vuole aprire un tavolo ente per ente, ministero per ministero, per individuare gli sprechi, la Cisl e’ pronta – sottolineando - la riorganizzazione dei servizi e’ necessaria ma non sulla pelle dei lavoratori”.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©