Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Forfait e negazioni, il gruppo evapora rapidamente

Il gruppo "salva-governo" di Nucara si scioglie dopo 24 ore


Il gruppo 'salva-governo' di Nucara si scioglie dopo 24 ore
14/09/2010, 14:09

ROMA - Probabilmente sarà un nuovo record: un gruppo parlamentare fondato e disciolto in meno di 24 ore, come un ghiacciolo sotto il sole di Ferragosto. Solo ieri sera agenzie e quotidiani spiegavano che il segretario del PRI Francesco Nucara aveva creato un gruppo parlamentare di 20 persone (il minimo indispensabile, alla Camera dei Deputati) incaricate di appoggiare il governo nel caso in cui i finiani di Futuro e Libertà avessero deciso di non appoggiare questo o quel provvedimento del governo.
Ma oggi, interpellati i papabili, negano tutti. Saverio Romano, esponente dell'Udc, dice di non conoscere Nucara. L'Mpa afferma che voterà i 5 punti solo se ci sarà un intervento concreto per il sud Italia. La Svp conferma che manterrà il normale atteggiamento, al di fuori da ogni schieramento e da ogni gruppo. Roberto Nicco, dell'Union Valdoten, è categorico che più di così non si può: "Le porte per una possibile intesa con il governo sono ermeticamente chiuse". I Liberal Democratici hanno detto che nessuno li ha contattati.
A questo punto, i casi sono due: o Nucara ha mentito, magari nel tentativo di esercitare pressione mediatica sugli indecisi, oppure queste persone avevano veramente accettato, ma l'idea di rendere pubblico questo appoggio al governo è stato ritenuto così inviso al proprio elettorato da costringere tutti ad un immediato doetrofront. In entrambi i casi il segnale è enormemente negativo per il governo, perchè denota la paura di "sporcarsi", politicamente parlando, ad intrattenere rapporti troppo stretti.
In realtà è molto più probabile che Berlusconi si premunisca ottenendo l'astensione dell'Udc o di una parte del Pd.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©