Politica / Politica

Commenta Stampa

Dal 15 al 18 settembre: le nuove date per l'interrogatorio

Il memoriale di Berlusconi approda a Napoli

Il premier scrive a Lepore e vola a Bruxelles

.

Il memoriale di Berlusconi approda a Napoli
13/09/2011, 11:09

NAPOLI - Sta arrivando sulla scrivania del procuratore di Napoli. Si tratta del memoriale a firma del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Con una lettera autografata, il Premier ha scritto al capo dei pm napoletani, Giovandomenico Lepore, per sottolineare la sua disponibilità a fissare una nuova data per l’audizione con i pm, dove poter ribadire di aver aiutato la famiglia Tarantini. “Non scappo davanti ai giudici, non ho paura dei pm. In queste ore sono impegnato sul fronte della crisi economica ha reso noto Berlusconi - Ho solo aiutato una famiglia in difficoltà, senza subire ricatti”. Era infatti attesa nel pomeriggio la sua versione di teste e di parte offesa nella storia della presunta estorsione, ma è poi saltata a causa di impegni istituzionali tra Bruxelles e Strasburgo per la crisi economica. “A questo punto leggeremo la nota e faremo le nostre valutazioni” ha dichiarato il procuratore Lepore, che per molti non farà alcun passo indietro, ma chiederà la definizione di una data per mettere a verbale il racconto giurato del capo del governo, che intanto chiede di trasmettere il caso  a Roma, perché l'inchiesta, a sua detta, ha molto poco di napoletano.
Non si placano le polemiche sul premier da parte dell’opposizione; per molti Berlusconi rappresenta il principale ostacolo alla ripresa del Paese, le sue vicende giudiziarie mettono a repentaglio la credibilità dell’Italia nell’Unione Europea. Gli inquirenti, intanto, non hanno mai nascosto l’importanza di ascoltare la testimonianza diretta del Presidente del Consiglio. “In un procedimento per estorsione - sottolineano – va sempre sentita la vittima del presunto reato”. Il legittimo impedimento è valido per un imputato chiamato in aula davanti a un giudice, non per una parte offesa. Si attende dunque una nuova citazione da Napoli per il Cavaliere.

AGGIORNAMENTO (Ore 13:50) - La procura di Napoli indica quattro possibili date per l'interrogatorio, in qualità di persona offesa, di Silvio Berlusconi, dopo l'appuntamento di oggi saltato per la trasferta europea del premier: giovedì 15, venerdì 16, sabato 17 o domenica 18 settembre, dalle ore 8 alle ore 20. In procura si sottolinea anche che l'eventuale procedura di accompagnamento coatto del teste, in caso di rifiuto del premier a farsi ascoltare, richiederebbe comunque l'autorizzazione della Camera, essendo Berlusconi un deputato.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Secondo lei Berlusconi ricandiderebbe Caldoro?