Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il ministro Romano inaugura a Bivona l’opera ex Agensud


Il ministro Romano inaugura a Bivona l’opera ex Agensud
17/06/2011, 10:06

Sabato 18 giugno alle ore 11.00 presso la diga Castello, in località Bivona (Agrigento), verrà inaugurata l’opera realizzata con i lavori di interconnessione dei laghi “Prizzi – Gammauta – Castello” per l’integrazione idrica del lago Castello con l’utilizzazione delle acque del fiume Sosio.
Alla cerimonia parteciperanno, il Ministro delle Politiche agricole, alimentari forestali, Saverio Romano, il commissario ad acta ex Agensud, Roberto Iodice, il direttore generale dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione siciliana, Salvatore Barbagallo. All’incontro saranno presenti i sindaci dei Comuni del comprensorio, autorità civili e militari oltre a parlamentari espressione del territorio.
Il ministro Saverio Romano esprime “viva soddisfazione per la realizzazione dell’importante infrastruttura che contribuisce in maniera significativa all’approvvigionamento idrico necessario all’agricoltura irrigua siciliana”.
Il commissario ad acta, Roberto Iodice, ringrazia i tecnici del Consorzio di bonifica di Agrigento, della Gestione commissariale e della stessa impresa esecutrice, “per la professionalità dimostrata nella realizzazione dell’opera, che non ha comportato spese maggiori del previsto né alcun contenzioso”.
Il progetto infrastrutturale è stato approvato e finanziato dal Commissario ad acta ex Agensud nell’aprile del 2005 per l’importo originario di 21,588 milioni di euro. I lavori sono stati consegnati il 27 aprile del 2007 e ultimati il 28 aprile 2011. L’importo del finanziamento, a seguito della gara di appalto, è stato di 18.254.065,58 euro.
L’opera nasce per il trasferimento di un volume medio annuo di 5 milioni di mc integrativo per le necessità del comprensorio irriguo. L’opera realizzata, oltre al principale utilizzo di integrazione dei volumi (funzionamento invernale), consente durante la stagione irrigua, mediante funzionamento a flusso invertito, di trasferire parte degli stessi volumi addotti in inverno, verso le aree irrigue del medio Verdura (funzionamento estivo).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©