Politica / Regione

Commenta Stampa

Il Pd pressa il sindaco De Luca: lasci uno dei due incarichi


.

Il Pd pressa il sindaco De Luca: lasci uno dei due incarichi
04/09/2013, 11:07

A destra e a sinistra, quando si tratta di incompatibilità,si è subito pronti ad alzare la voce. Questa volta tocca ai democratici, in particolare a Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno e viceministro alle infrastrutture dell’attuale governo Letta. L’accusa più forte arriva da Andrea Cozzolino, che considera un errore mantenere i due incarichi, ricordando tra l’altro che De Luca alle elezioni regionali, venne sconfitto da Stegano Caldoro e si dimise, tralasciando il suo ruolo di leader all’interno del centro sinistra in consiglio regionale. Stesso monito arriva dal deputato democratico Guglielmo Vaccaro e dall’ex capogruppo in consiglio Peppe Russo. Il sindaco di Salerno deve infatti tenere conto del terzo comma dell’articolo 13 del decreto anticrisi varato nel 2011 da Giulio Tremonti, secondo il quale c’è incompatibilità tra l’incarico di parlamentare e qualsiasi carica pubblica elettiva. Insomma i democratici da più fronti, invitano Vincenzo De Luca ad optare per uno dei due incarichi, nello stesso momento in cui si consuma un’altra vicenda. Ovvero quanto accadrà al prossimo congresso del partito, durante il quale si dovrà scegliere il nuovo coordinatore regionale. E anche qui interviene l’eurodeputato Cozzolino, secondo il quale il successore di Amendola dovrà essere autorevole ed autonomo e che non usi il partito come trampolino di lancio per le istituzioni.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©