Politica / Politica

Commenta Stampa

In Sicilia, Campania e Lombardia Rivoluzione Civile decisiva

Il Pd teme la sconfitta in tre regioni per la presenza di Ingroia


Il Pd teme la sconfitta in tre regioni per la presenza di Ingroia
14/01/2013, 09:03

ROMA - Ormai il confronto tra i partiti, sondaggi alla mano, si concentra su un solo punto: chi vincerà in Lombardia, Sicilia e Campania? Infatti sono queste tre regioni (che sono quelle che assegnano più seggi per il Senato) dove il confronto tra centrodestra e centrosinistra corre sul filo del voto. Se le vincesse il centrosinistra (almeno due su tre) avrebbe la maggioranza al Senato; in caso contrario, ci sarebbe una situazione di stallo nella Camera alta. 
E il centrosinistra proprio in queste regioni ha un temibile rivale: Rivoluzione Civile. Non tanto in Lombardia, dove il movimento può contare quasi esclusivamente sui voti dell'Idv ed è dato al 3-4%; ma soprattutto in Sicilia (regione dove Ingroia ha lavorato per anni come Pubblico Ministero) e in Campania (dove c'è De Magistris che assicura un buon seguito), dove il movimento può contare su oltre il 10% dei consensi. Per questo Dario Franceschini, capogruppo alla Camera del Pd, ha detto: "La lista Ingroia rischia di consegnare il premio di maggioranza alla destra". Un vecchio leit motiv, che riporta alla campagna del partito nel 2008 e che buttò fuori dal Parlamento tutti i partiti di sinistra.
Questo sta facendo rispolverare un altro vecchio leit motiv: la desistenza. Ingroia ritira le proprie liste al Senato e in cambio ottiene un aiuto per altre regioni o per la Camera. Ma funzionerà? E Rivoluzione CIvile accetterà di non avere eletti nelle due regioni in cui è più forte?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©