Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Nuovo Pdl, questa volta a prima firma Fabio Garagnani

Il Pdl di nuovo all'attacco del valore legale della laurea


Il Pdl di nuovo all'attacco del valore legale della laurea
19/07/2010, 11:07

ROMA - Ancora una volta il Pdl va all'attacco della scuola. Questa volta l'obiettivo è il valore legale del titolo di studio, con un disegno di legge - a prima firma Fabio Garagnani - che vuole abolirlo. Infatti oggi ci sono molte qualifiche per cui è richiesta la laurea, ma - dice Garagnani - una università vale l'altra come titolo, mentre non c'è la giusta differenziazione di qualità tra un ateneo e l'altro. Questo sistema, afferma il deputato del Pdl, schiaccia l'offerta formativa verso il basso.
La soluzione quindi è l'abbattimento del valore legale del titolo di studio, che - secondo Garagnani - "significherebbe ottimizzare la gestione delle risorse, eliminare sprechi, distorsioni e lauree 'facili', e porterebbe automaticamente ad una concorrenza virtuosa che riguarderebbe ogni aspetto saliente del sistema formativo universitario".
Cosa che in teoria avrebbe senso, se dopo l'ateneo ci fosse un mercato di lavoro neutrale e meritocratico. In questo caso una persona dalle grandi qualità potrebbe andare lontano, anche senza titolo di studio; e questa è una cosa giusta. Ma si sa che il mondo del lavoro in Italia non è così. Il merito, salvo qualche rara eccezione, è punito; ad andare avanti sono gli incapaci, purchè raccomandati. Finchè il merito sarà sostituito dalla raccomandazione e dall'uso delle clientele, non c'è alcun modo di alzare il livello dell'offerta formativa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©