Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Pdl frena sulla legge-bavaglio, la Lega si sfila dopo il KO


Il Pdl frena sulla legge-bavaglio, la Lega si sfila dopo il KO
12/10/2011, 10:10

ROMA - Ufficialmente è stata solo una decisione motivata da motivi tecnici, legati all'incertezza dovuta alla bocciatura dell'articolo 1 della legge sul rendiconto di bilancio, ma l'annuncio di Fabrizio Cicchitto di un ritiro temporaneo del ddl sulle intercettazioni, meglio nota come legge-bavaglio, dimostra i malesseri all'interno del Pdl. L'annuncio infatti ha seguito di pochi minuti le parole del capogruppo alla Camera Marco Reguzzoni: "La legge serve ma le nostre priorità sono altre, per questo spero che venga ritirato. Noi siamo per una legge equilibrata che tuteli la privacy dei cittadini e per questa ragione auspichiamo un'intesa. Ma a noi della Lega interessano le misure concrete, come l'autorizzazione del ministero dei Trasporti alla Singapore airlines, che ha chiesto di utilizzare Malpensa come hub. Autorizzazione che il ministro Matteoli dovrebbe dare ma che, non si capisce per quale motivo, ancora non è arrivata. Non è una cosa da poco, perchè parliamo di un giro di affari importante per il Nord". E soprattutto interessa la Lega, dato che Malpensa sta perdendo tutte le principali compagnie aeree, dopo l'addio di Air France e di Lufthansa.
Ma il capogruppo al Senato del Pd va oltre e chiede altro: "Dopo ciò che è successo oggi alla Camera, governo e maggioranza non possono fare finta di niente. Quello che è avvenuto ha un significato politico molto serio e grave. Se andranno avanti sulle intercettazioni alla Camera e sul processo breve al Senato si assumeranno una responsabilità molto seria. Questo governo è finito e le parole del capogruppo della Lega alla Camera sulle intercettazioni sono la testimonianza di questa fine. Stoppare immediatamente due provvedimenti ad personam come quello sulle intercettazioni e quello sul processo breve sarebbe la prima assunzione di responsabilità da parte di questo Esecutivo".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©