Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Pdl pronto all'annullamento delle primarie

Berlusconi rischia di far saltare le consultazioni

Il Pdl pronto all'annullamento delle primarie
29/11/2012, 09:09

ROMA - Il 16 dicembre rischia di essere il giorno per celebrare il “funerale” delle primarie del Pdl. Sembra infatti, secondo quanto riportato oggi (giovedì) da Il Giornale, che ci sia stato un incontro tra Berlusconi ed Alfano per chiudere definitivamente la questione delle consultazioni previste per dicembre. Probabilmente sta uscire quello che Silvio Berlusconi definì “il dinosauro dal cilindro”. Si ipotizza e se ne è discusso in questi giorni, che il Cavaliere stia preparando il rilancio della sua cara “Forza Italia”. Un vero e proprio restyling del partito, che potrebbe vedere anche un allontanamento degli ex di An. Dunque il 16 dicembre si potrebbe celebrare la convention di “Forza Italia 2.0”, con l’azzeramento di tutte le cariche. Cosa ne pensano i candidati alle primarie? L’unica che non molla è Giorgia Meloni, che accetta soltanto un rinvio delle primarie del 16 dicembre. Deluso anche Maurizio Cicchitto: “Vedendo il dibattito fra Bersani e Renzi è inevitabile il rammarico per l'occasione persa dal Pdl che a giugno di quest'anno aveva stabilito di fare le primarie partendo da Angelino Alfano ed evidentemente aprendo il confronto con altri candidati. Se fossimo partiti allora non ci saremmo trovati strangolati dai tempi come adesso e ci sarebbe potuto essere un parallelismo fra il Pd e il Pdl”. Per la linea definitiva si attende un ipotetico incontro che Silvio Berlusconi ed Angelino Alfano dovrebbero avere oggi pomeriggio. Intanto stamane si attendeva un video web nel quale proprio l’ex presidente del consiglio avrebbe lanciato la rinascita del suo vecchio partito. E invece Berlusconi ha preferito fare altro: andrà a Milanello, sperando di portare fortuna al suo Milan. 

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©