Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ma Franceschini già ha detto di no

Il Pdl propone bicamerale per la giustizia


Il Pdl propone bicamerale per la giustizia
23/10/2009, 14:10

La Consulta Giustizia del Pdl ha invitato ufficialmente tutti i partiti a partecipare il prossimo 4 novembre ad un incontro, presso la sala Colletti di Montecitorio, per aprire una discussione sulla giustizia, sulla falsariga della Commissione Bicamerale presieduta da Massimo D'Alema nel 1999. Nello stesso documento, la Consulta invita "il governo a voler attendere la conclusione di tali lavori prima di voler eventualmente presentare un proprio testo di riforma costituzionale".
La prima risposta è arrivata da Dario Franceschini, segretario uscente del Pd: "Se domenica il popolo delle primarie mi rieleggera' segretario il 4 novembre i gruppi parlamentari del Pd non andranno a questa 'nuova bicamerale' proposta dalla consulta giustizia del Pdl. La riforma della giustizia, l'abbiamo visto in questi anni, per il Pdl non significa certezza della pena e processi piu' veloci per tutti. Significa invece leggi ad personam e intenti punitivi verso quei magistrati colpevoli solo di applicare la legge e rispettare il principio di uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla giustizia. Non e' il tempo di pasticci e di nuove bicamerali. Le proposte di legge (e il Pd ne ha presentate di serie) si discutono solo nelle aule parlamentari, alla luce del sole e in un rapporto privo di ambiguita' tra maggioranza e opposizione".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©