Politica / Parlamento

Commenta Stampa

IL PDL SI APPRESTA AD INTRAPPOLARE IL PD IN VIGILANZA RAI


IL PDL SI APPRESTA AD INTRAPPOLARE IL PD IN VIGILANZA RAI
13/11/2008, 10:11

Seconda votazione valida, per la Commissione di Vigilanza RAI. Anche oggi, come ieri pomeriggio, il PdL ha votato scheda bianca, mentre Orlando ha avuto 11 voti, ben lontani dal quorum per l'elezione che era di 24 voti. Alle 14.30 la prossima riunione, dove il quorum è ridotto a 21 voti. E qui si vedrà che cosa succederà. Infatti la maggioranza ha 21 voti in commissione e può usarli per eleggere chi vuole. Poichè già hanno detto che loro non voteranno mai e in nessun caso un esponente dell'Italia dei Valori come Leoluca Orlando, su chi riverseranno i loro voti? Secondo indiscrezioni su Riccardo Villari, esponente del PD. E la scelta non appare casuale, visto che il parlamentare, vicino a Ciriaco De Mita, ha sempre avuto atteggiamenti vicini alla destra, attaccando gli atleti altoatesini perchè non conoscono le parole dell'inno di Mameli e dimostrando disprezzo per persone che - piaccia o no - portano avanti idee di libertà, come Beppe Grillo e padre Alex Zanotelli. A questo punto, se il PD manterrà i suoi impegni, Villari dovrebbe dimettersi e quindi ricominciare daccapo. Ma lo farà? Il dibbio e leggittimo, soprattutto dopo quando accaduto ieri in Senato. Infatti sono stati eletti - con l'accordo dei partiti - due segretari d'aula, Vincenzo Oliva, per il Movimento delle Autonomie, e Helga Thaler Ausserhofer del gruppo UDC-SVP. In questa maniera tutti i partiti hanno incarichi ufficiali nel Senato, tranne Italia dei Valori. Qualcuno pensa che sia un caso?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©