Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il Punto sulla situazione politica del direttore di www.notiziesindacali.com


Il Punto sulla situazione politica del direttore di www.notiziesindacali.com
16/11/2009, 15:11

 

E' ARRIVATO IL MOMENTO DI FARE IL PUNTO SULLA SITUAZIONE POLITICA.


 

di Raffaele Pirozzi


 

Nel corso di questo periodo abbiamo pubblicato notevoli contributi attinenti la situazione politica campana e meridionale.

Gli articoli ponevano una “questione” centrale e decisiva : La costruzione in Campania e nel Mezzogiorno di una nuova classe dirigente formata da elementi capaci ed in grado di dare una scossa all'intera società esistente in questo territorio -Esigenza avvertita dalla stragrande maggioranza de i cittadini preoccupati dal declino in atto della stessa. Scossa per aver buona politica, onestà e capacità da parte di chi è chiamato a questo difficile compito . Oggi non è così !!!Perchè le persone animate dalla volontà di cambiamento, di onestà e capacità sono derise e prese in giro da parte di alcuni che hanno scambiato la Politica come luogo per arricchirsi il più rapidamente possibile.

Un Paese che ha questa convinzione delle persone oneste e perbene non ha futuro. Questa convinzione fa il paio con quello che è avvenuto, e sta avvenendo a livello di Parlamento, che è molto grave . Il riferimento è allo spostamento delle risorse finanziarie dai ricercatori ai camionisti in rivolta (governo Prodi) o il taglio delle risorse finanziarie per i ricercatori nell'attuale finanziaria, che fotografa esattamente un Paese senza futuro.

Noi, con questo strumento, per il passato e soprattutto per il futuro non ci stanchiamo di lavorare per affermare una nuova classe dirigente in grado di avere le “caratterisitche” che abbiano descritto.

Perchè siamo convinti che questo Paese ha bisogno di un impegno costante delle forze più sensibili al futuro e soprattutto che la stragrande maggioranza della società prende in mano il proprio destino.

Il Paese, dicono i politoligi , ha bisogno di una serie di riforme che non sono state fatte negli ultimi 15/20 anni.

Riforme in tutti i settori della vita del Paese:

Dalla riforma della Giustizia, a quella della Pubblica Amministrazione, dalla riforma delle Pensioni a quello del Sistema Fiscale; dalla scuola al Mezzogiorno fino ad arrivare al rispetto delle leggi ed ai relativi controlli che attualmente sono scarsi o nulli in particolare in alcune aree del Mezzogirono.

E' quello che i cittadini chiedono da tempo : piccoli imrenditori, operai, pensionati donne e giovani cioè l'architrave della società. Non è tollerabile che un Paese civile, democratico e rispettoso della legge sia ridotto, a tutti i livelli, allo stato miserevole in cui si trova.

L'Italia è diventato il Paese dei furbi di chi paga meno tasse ed in grado di avere un rapido arricchimento.La fine delle ideologie, è stato certamente un bene perchè ha liberato la società di elementi non più tollerabili, però ha lasciato un vuoto che doveva essere riempito da una serie di Valori. Valori che, allo stato attuale, non vi sono perchè l'unico valore che ha permeato la società è uno solo : IL DENARO.


 


 


 


 


 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©