Politica / Politica

Commenta Stampa

La Castelli (M5S) parla di "provvedimento da ripresentare"

Il Senato boccia la norma per mandare i soldati a chiudere le buche delle strade di Roma


Il Senato boccia la norma per mandare i soldati a chiudere le buche delle strade di Roma
19/12/2018, 09:54

ROMA - E' stato l'ennesimo fuoco di paglia di una maggioranza scalcagnata. Il Movimento 5 Stelle ha provato ad usare la manovra di bilancio per andare incontro alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, stanziando 65 milioni per mandare i soldati a riparare le buche nelle strade di Roma. Una misura che l'ufficio tecnico del Senato ha dichiarato inammissibile, rovinando la felicità della Raggi che in mattinata su Twitter aveva scritto: "Una grande vittoria per Roma e i romani. Il governo sta mantenendo le promesse, ha stanziato i fondi per il rifacimento delle strade. Verrà impiegato l'esercito e il genio militare". 

Adesso la sottosegretaria all'economia Laura Castelli cerca di stemperare la delusione: "L'intervento per la manutenzione delle strade di Roma ci sarà e sarà regolarmente finanziato. Stiamo effettuando una semplice correzione formale del testo, che sarà ripresentato a breve e che finalmente aiuterà la Capitale a risolvere l'annosa questione delle buche nelle strade". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©