Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli: Palazzo San Giacomo in frantumi

Il sindaco Iervolino perde i pezzi e rischia la sfiducia


.

Il sindaco Iervolino perde i pezzi e rischia la sfiducia
26/02/2011, 09:02

Napoli – Palazzo San Giacomo nella bufera a causa della raffica di dimissioni dal consiglio comunale che si sono registrate negli ultimi giorni. I primi sei consiglieri hanno abbandonato l’assise, ma il malumore cresce e le intenzioni di lasciare il sindaco Iervolino al suo destino crescono sempre di più. Al limite del parossismo, dunque, il consesso civico napoletano che non solo perde i pezzi, ma conta saldamente sulla sfiducia dei napoletani esausti di una situazione oramai giunta all’inverosimile. Intanto sul versante istituzionale, lunedì è prevista la conta ufficiale dei consiglieri per validare o meno il consiglio. Per adesso i dimissionari sono Fabio Benincasa (UDC), Pietro Mastranzo (FI), Raffaele Ambrosino (PDL), Ciro Signoriello (PDL), Andrea Santoro (PDL), Carlo Lamura (PDL)
I numeri sono molto esigui e parlano chiaro. Dei 60 consiglieri che compongono il consesso pare, stando alle dimissioni, che siano saliti a 32 i consiglieri all’opposizione e tra i 29-32 quelli di maggioranza. Intanto sul versante opposto a quello dalla maggioranza consiliare, il Pdl sta continuando la raccolta delle firme per la sfiducia al sindaco Iervolino che si avvia all’approvazione del bilancio con una maggioranza che non esiste più.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©