Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Sanzione minima dell'ufficio di presidenza della Camera

Il "vaffa" di La Russa punito solo con una censura



Il 'vaffa' di La Russa punito solo con una censura
05/04/2011, 10:04

ROMA - Sanzione mite per Ignazio La Russa, che giovedì scorso aveva platealmente mandato a quel paese il Presidente della Camera Gianfranco Fini. La reazione violenta e spropositata è stata punita solo con una censura: questa la decisione dell'ufficio di presidenza della Camera, su proposta dei questori, comunicata questa mattina in apertura di seduta. Subito dopo le formalità di inizio seduta - tra cui questa - la Camera ha sospeso i lavori per un'ora, in quanto la giornata doveva iniziare con una relazione del Ministro degli Interni Roberto Maroni sulla situazione immigrati; relazione che però non può esserci perchè Maroni è ancora in Tunisia, nel tentativo di riappianare le cose col governo locale per evitare gli afflussi di altri profughi.
Chi non ricorda come accaddero i fatti, può vedere il video allegato. Era in corso un intervento del capogruppo del Pd Dario Franceschini, quando il Ministro della Difesa prima l'ha applaudito platealmente e in maniera ironica; poi, quando Fini l'ha rimproverato per iul suo atteggiamento poco ministeriale, La Russa si è seduto, ma ha mandato a fare in culo (si può leggere il labiale) il Presidente della Camera.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©