Politica / Napoli

Commenta Stampa

Avrebbe aggredito una donna nel 2007

Il vicesindaco Sodano condannato a un anno

La difesa prepara già il ricorso in Appello

Tommaso Sodano condannato a un anno
Tommaso Sodano condannato a un anno
03/10/2013, 09:32

NAPOLI. Il vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano è stato condannato a un anno (con sospensione della pena) dal tribunale di Nola. Sei anni fa, mentre era in corso il Consiglio comunale, Sodano avrebbe aggredito una vigilessa a Pomigliano d'Arco. Nel 2007 Sodano era consigliere nel comune dell'hinterland e senatore, ed è stato accusato di aver interrotto il Consiglio esercitando violenza sulla donna. Una magra consolazione per il pm Ciro Capasso, che aveva chiesto 4 anni e 6 mesi per violenza, minacce e aggressione. La condanna non prevede alcuna interdizione dai pubblici uffici, ma il vicesindaco è costretto a risarcire i danni al Comune di Pomigliano d'Arco, rappresentato dall'avvocato Mario Papa, per una somma totale di cinquemila euro. Sono sempre state note le parole del vicesindaco, che si è difeso dichiarando di essere innocente: "Non ho mai messo le mani addosso a nessuno. Non sono alto e non ho il fisico di un gigante. Chi potrei mai aggredire? E poi in una mano avevo il telefono e con l'altra cercavo di aprire la porta". Ad ogni modo la difesa rappresentata dall'avvocato Francesco Picca sta preparando già il ricorso in Appello.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©