Politica / Politica

Commenta Stampa

Si voterà il provvedimento per salvare lo stabilimento

Ilva, oggi in Cdm il decreto legge

Trovato il corpo dell'operaio disperso durante tromba d'aria

Ilva, oggi in Cdm il decreto legge
30/11/2012, 10:10

ROMA – E’ il giorno della discussione in Consiglio dei Ministri del decreto legge sull'Ilva.  Sul tavolo c’è la ripresa della produzione nello stabilimento di Taranto: bisogna conciliare la tutela dell'occupazione e dell'ambiente con il rispetto della magistratura. L’obiettivo è salvare i 12 mila dipendenti e trovare una strada per evitare un impatto negativo sull'economia, stimato in otto miliardi di euro annui.

La soluzione consiste nell'autorizzazione integrata ambientale con forza di legge: questo permetterebbe la ripresa dell'attività produttiva e commerciale dell'Ilva, sospendendo di fatto i provvedimenti di sequestro incompatibili con l'Aia. Il dispositivo, tra l’altro, prevede un garante per vigilare sull'attuazione del decreto legge e la responsabilità e gestione dello stabilimento in capo all'Ilva.

Insomma il Governo pare intenzionato a non tirarsi indietro tanto che il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, ha fatto sapere che, nel caso in cui la famiglia Riva non voglia o non possa far fronte alle prescrizioni, ci sarebbe una diversa possibilità. Un piano B: “Sappiamo - ha spiegato - che per essere risanato quel sito deve continuare ad essere gestito industrialmente. I Riva hanno detto che sono ponti a farlo. Il piano degli interventi prevede parchi minerari, altoforni, batterie delle cokerie. Se non fai questo, è la nostra posizione – precisa Clini -  non puoi continuare a gestire gli impianti. Se non sono in grado dobbiamo farci carico noi con un intervento che consenta di garantire la continuità produttiva ed il risanamento”.

E mentre si decide sul futuro dell’Ilva, io sommozzatori dei vigili del fuoco hanno ritrovato il corpo dell’operaio disperso, Francesco Zaccaria, a causa della tromba d'aria che ha colpito lo stabilimento mercoledì: era all'interno della cabina della gru finita in mare.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©