Politica / Napoli

Commenta Stampa

Capodanno: “ In via Luca Giordano ed in via Cimarosa “

Imbrattatori in azione nel quartiere Vomero


Imbrattatori in azione nel quartiere Vomero
16/01/2012, 14:01

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari lancia l’allarme su episodi di vandalismo che si stanno verificando nel popoloso quartiere del Vomero, a danno di alcuni manufatti installati sulla pubblica via.

“ Già nelle settimane scorse – afferma Capodanno - avevo segnalato che alcuni dissuasori in cemento presenti nell’area pedonale di via Luca Giordano erano stati imbrattati con vernice nera. In particolare, poi, uno era stata dipinto in rosa, disegnando un tratto nero sulla parte superiore a forma ogivale, con un risultato complessivo di chiara evidenza ( foto allegata ). Purtroppo devo constare che a tutt’oggi non si è provveduto a ripristinare il colore originario dei dissuasori interessati, eliminando gli imbrattamenti né risulta che sono stati individuati gli autori del gesto per i provvedimenti consequenziali “.

“ In questi giorni – prosegue Capodanno - si è verificato un analogo episodio in via Cimarosa, dove diversi chiusini sono stati dipinti da ignoti con colorazioni diverse lungo uno dei due marciapiedi ( foto allegata ) “.

“ Va ricordato – sottolinea Capodanno - che in base alle modifiche all’art. 639 del codice penale, introdotte dalla legge n. 94 del 15 luglio 2009, sulle disposizioni in materia di sicurezza pubblica, l’imbrattamento di beni immobili o di mezzi di trasporto pubblici o privati comporta la pena della reclusione da uno a sei mesi o della multa da 300 a 1.000 euro. Se poi il fatto è commesso su cose di interesse storico o artistico, si applica la pena della reclusione da tre mesi a un anno e della multa da 1.000 a 3.000 euro “.

“ In altre città italiane, in occasione di processi intentati nei confronti di persone che, negli ultimi tempi, si sono rese responsabili di tali reati il Comune si è costituito parte civile pure al fine di ottenere la condanna alla pulizia dei beni imbrattati a carico dei responsabili, oltre al risarcimento dei danni eventualmente patiti “.

“ Un ottimo deterrente – precisa Capodanno – può essere costituito dalla presenza di numerose telecamere della videosorveglianza nel quartiere Vomero, attraverso le quali si potrebbe tentare di risalire agli autori dei gesti vandalici “.

Sulla questione Capodanno richiama l’attenzione delle autorità preposte, a partire dal sindaco e dall’assessore al decoro e all’arredo urbano del capoluogo partenopeo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©