Politica / Politica

Commenta Stampa

Potrebbe esserle tolto l'uso del simbolo

Imola: la sindaca Sangiorgi contro il M5S che l'ha fatta eleggere


Imola: la sindaca Sangiorgi contro il M5S che l'ha fatta eleggere
15/04/2019, 09:34

IMOLA - Ci sono guai nel Comune di Imola, tra la sindaca Manuela Sangiorgi e il partito che l'ha fatta eleggere, cioè il Movimento 5 Stelle. All'origine, le forti pressioni fatte dai vertici del partito contro la Sangiorgi perchè tenesse come assessore alla sicurezza un fedelissimo scelto dal partito (Ezio Roi, che si è dimesso proprio per i contrasti col sindaco) al posto dell'attuale assessore Andrea Longhi, poliziotto del Sap (un sindacato della Polizia) con una condanna per calunnia, falso e lesioni colpose risalente agli anni '90. Nonostante la condanna e il regolamento del partito che vieta di nominare a cariche politiche chi ha subito condanne, la Sangiorgi non solo l'ha scelto, ma l'ha anche difeso. Con un post su Facebook, la Sangiorgi difende la sua scelta e definisce le critiche contro Longhi come un attacco politico interno al partito. E poi aggiunge: "Il Movimento - scrive - ha due pesi e due misure (penso a fatti molto recenti), e tira fuori un caso di un quarto di secolo fa per colpire la sottoscritta". 

Una posizione che pare abbia fatto infuriare Casaleggio e Grillo e che potrebbe spingere i bvertici delpartito a toglierle il diritto di usare il simbolo di M5S e a far sì che i consiglieri votino la sfiducia al sindaco. Mica male dopo meno di un anno dalle elezioni...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©