Politica / Politica

Commenta Stampa

Sbloccati 150 milioni di euro per i debiti della P. A.

Imprese, ecco l’accordo quadro


.

Imprese, ecco l’accordo quadro
19/03/2012, 16:03

NAPOLI – Un aiuto alle imprese appaltatrici della pubblica amministrazione in un momento di forte stretta creditizia. E’ questo l’accordo quadro, raggiunto tra Regione Campania, l’associazione Costruttori Edili nazionale (Ance) e quella di Napoli (Acen) assieme anche all’associazione nazionale dei comuni Italiani (Anci) della Campania, che definisce le linee guida per l’attivazione dei meccanismi finanziari finalizzati al pagamento delle imprese . La tecnica di ingegneria finanziaria è quella della cessione pro soluto dei crediti, che prevede la certificazione dei debiti assunti dalle diverse stazioni appaltanti e la cessione dei crediti stessi agli istituti finanziari per muovere parte della liquidità necessaria a pagare le imprese per i lavori già eseguiti.
La Regione si è detta disponibile a sbloccare 150 milioni di euro. Una goccia nel mare si pensa che il debito ammonta a un miliardo di euro, ma comunque sempre un passo avanti significativo. L’Anci si è, invece, impegnata per gli oltre 550 comuni della Regione per la certificazione dei crediti che dovrà essere presentata entro 30 giorni. “E’ solo un primo passo avanti – sottolinea Cuomo - un mio amico autorevole m i ha fatto notare che nell’accordo manca la firma dell’Abi, associazione bancaria italiana. Bisogna arrivare, perciò anche a coinvolgere le banche per potersi dire completamente soddisfatti”. Una preoccupazione quella di Cuomo, non significativa per il presidente dell’Acen, Rudy Girardi per il quale in questa fase la firma dell’Abi non era necessaria.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©