Politica / Napoli

Commenta Stampa

IMU, Palmieri: "alloggi IACP assimilabili a prima casa, perchè stangata?"


IMU, Palmieri: 'alloggi IACP assimilabili a prima casa, perchè stangata?'
26/06/2012, 09:06

"Essendo stato l’unico consigliere comunale a sollevare in aula la questione delle aliquote Imu sullo Iacp di Napoli e, a proporre ben tre soluzioni alternative alla stangata che l’Istituto sarà ora costretto a scaricare sugli inquilini, segnalo all’onorevole Rivellini, che oggi è tornato sulla questione e alla città un ulteriore elemento di riflessione: l’amministrazione comunale, che ha ritenuto di non poter toccare una sola voce previsionale tra quelle previste in termini di entrata dalla maxi aliquota imposta allo Iacp, non ha esitato a istituire un Fondo di solidarietà da circa 100 mila euro, questa volta però proposto da 4 consiglierei dell’Fds, a sostegno di quegli inquilini dell’edilizia pubblica agevolata in particolari condizioni di difficoltà”.

Così il capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, Domenico Palmieri, che aggiunge:

“Il meccanismo, non so fino a quanto voluto, è disarmante: si dà la stangata allo Iacp considerando, secondo me in maniera impropria, i suoi alloggi peraltro destinati ai meno abbienti alla stregue di seconde case. L’Istituto non potrà che rivalersi sugli inquilini che a loro volta andranno in seria difficoltà. Ed è a quel punto che arriva la benevola mano del Fondo di palazzo San Giacomo”.

“Talché mi chiedo: non sarebbe stato invece possibile e forse più utile (come previsto dal decreto del marzo 2012 che, implicitamente, riconosce l’abbattimento del 4 per mille agli Iacp, assimilando dunque i relativi alloggi a prima abitazione,) esonerare l'Istituto, o in alternativa lasciargli solo la maggiore differenza d’aliquota del solo un per mille, evitando così di complicare la vita allo stesso Istituto e soprattutto ai suoi inquilini?”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©