Politica / Politica

Commenta Stampa

“Manterremo impegni”

Imu, slitta abolizione seconda rata


Imu, slitta abolizione seconda rata
21/11/2013, 17:41

La seconda rata dell’Imu si dovrà pagare. L’abolizione definitiva della seconda rata, infatti, è stata rinviata. Fonti governative riferiscono che la decisione è stata presa dal Consiglio dei ministri e il testo sarà all'ordine del giorno nella riunione di martedì. Palazzo Chigi sostiene che il decreto legge in questione deve procedere di pari passo con il provvedimento sulla rivalutazione delle quote Bankitalia, per cui si attende l'ok della Bce.
Il rinvio del dl è riconducibile alla volontà del Tesoro di mantenere l’imposta sui terreni agricoli dal momento che l’esenzione costerebbe circa 2,4 miliardi. Raggiunto, invece, l’accordo sull'esenzione dei fabbricati rurali.
"Ho letto interpretazioni maliziose, ma il rinvio è legato esclusivamente ad un fatto formale". "Prima del parere della Bce è impossibile formalizzare il provvedimento", ha aggiunto. "Martedì saranno approvati entrambi i provvedimenti" sull'Imu e sulla rivalutazione delle quote di Bankitalia e "la seconda rata dell'Imu non sarà pagata perché questo è un impegno da tempo preso", ha rassicurato il premier Enrico Letta.
"Non è possibile aspettare ancora le delibere dei comuni sull'Imu per calcolare il saldo". E' quanto affermano in una nota Caf,Mef e Anci. Per superare tale "insostenibile situazione" la Consulta dei Caf ha deciso di fissare al 15 novembre il termine per stabilire le delibere da prendere a riferimento per il pagamento del saldo Imu.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©