Politica / Napoli

Commenta Stampa

In Commissione Ambiente l’audizione del Presidente ASIA Raffaele Del Giudice


In Commissione Ambiente l’audizione del Presidente ASIA Raffaele Del Giudice
15/02/2012, 16:02

Primo incontro, questa mattina, della Commissione Ambiente, presieduta da Carmine Attanasio, con il Presidente dell’Asia Raffaele Del Giudice nel corso dell’audizione alla quale hanno preso parte anche alcuni rappresentanti di associazioni e comitati civici attivi sul “fronte rifiuti” – in particolare dell’area orientale e occidentale della città - e del capo staff dell’Assessore all’Ambiente, Iacotucci.
In apertura, il Presidente Attanasio ha espresso vicinanza al nuovo Presidente di Asia auspicando una reciprocità con il Consiglio comunale nel difficile compito che l’Azienda sta affrontando. Il Presidente Attanasio ha anche invitato i presenti a formulare domande e segnalare questioni alle quali il Presidente di Asia avrebbe risposto, sollevando, per parte sua, la richiesta di una maggiore presenza degli addetti allo spazzamento e riproponendo la necessità di un gruppo di polizia ambientale dedicato alla vigilanza per il rispetto delle ordinanze comunali.
Molti altri sono stati gli argomenti affrontati nel corso della discussione con l’intervento dei consiglieri e degli esponenti delle associazioni: il problema dei crediti che l’Azienda vanta rispetto a Regione e Provincia e quello dei costi per manutenzione e consumi che incidono per il 25% sul bilancio dell’azienda (Formisano), lo stato dell’arte sul compostaggio dell’umido e l’opportunità di utilizzo di strutture comunali per far fronte alla necessità di spazi (Fellico), l’abbandono persistente di rifiuti speciali, come specchi, nei pressi delle campane e l’opportunità di organizzare il servizio sulla base delle Municipalità (Vernetti), i progetti della Consulta Rifiuti Zero e l’opportunità di attivare tutte le sinergie per l’efficienza del servizio, soprattutto dello spazzamento (Schiano).
Il Presidente di Asia ha risposto puntualmente alle questioni sollevate dopo che, nella propria relazione introduttiva, aveva delineato il percorso di riassetto e di internalizzazione dei servizi che l’azienda sta compiendo, in sinergia con Comune, per diventare una azienda pubblica.
Del Giudice ha parlato di Asia – sia della dirigenza che dei lavoratori e delle lavoratrici - come di una squadra molto forte e coesa, il che sta consentendo di raggiungere positivi risultati. Sul problema del personale per lo spazzamento, il Presidente di Asia ha ricordato che l’azienda è dotata da moltissimo tempo di un sistema di controllo biometrico (rilevazione delle impronte anziché badge) e che una programmazione efficace è difficile finché resta in piedi l’attuale sistema di conferimento alle discariche che comporta lunghissimi tempi di attesa dei camion all’ingresso delle discariche e, conseguentemente, la necessità di utilizzare tutto il personale disponibile per garantire i turni. Questo stesso sistema produce un aumento dei costi di carburante per l’azienda. Sul fronte economico, la ricapitalizzazione di Asia sta consentendo di cominciare ad investire e ad affrontare il problema di un adeguamento delle attrezzature. E’ in corso un piano di riduzione dei costi ed una ricognizione dei crediti.
Per quanto riguarda l’estensione della raccolta differenziata “porta a porta”, il monitoraggio delle zone nelle quali è attiva sta fornendo importanti dati per una analisi dei costi e benefici e sta orientando il sistema verso una combinazione della raccolta “porta a porta” con quella mediante campane stradali. L’estensione del “porta a porta” riguarderà presumibilmente le zone di confine, quelle nelle quali si registra una maggiore incidenza della cosiddetta “migrazione dei rifiuti” da altri Comuni, mentre cruciale resta il problema dei controlli su scarichi abusivi e mancato rispetto delle ordinanze. Sono in corso le gare per attrezzare le isole ecologiche la cui collocazione va studiata in sinergia con l’Urbanistica mentre è attivo e visibile sul sito internet il calendario delle isole mobili. Il Presidente di Asia ha concluso ricordando il grande sforzo di ascolto e coinvolgimento dei cittadini a partire dall’educazione nelle scuole.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©