Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Si va dal 43% del TG3 al 95% di Studio Aperto

In par condicio, la maggioranza ha più del 50% dello spazio in TV


In par condicio, la maggioranza ha più del 50% dello spazio in TV
18/03/2010, 14:03

ROMA - In questi giorni le intercettazioni fatte dalla Procura di Trani mostrano un SIlvio Berlusconi che si lamenta del fatto che una persona come Di Pietro è sempre in TV. Ma è vero? La risposta indiretta la dà "Il Sole 24Ore", un giornale che certo non è sospettabile di antipatie per il governo. Il quale giornale questa mattina pubblica i dati sulla presenza dei vari partiti in TV. E sono dati che dimostrano quanto questo assunto sia falso.
Il più equilibrato è il TG3, che nel periodo tra il 27 febbraio e il 14 marzo concede il 20% del tempo al governo e il 23% al Pdl, mentre il Pd si aggiudica il 28% del tempo e l'Idv poco più del 5%, superando di poco l'Udc di Casini.
Il TG1 di Minzolini dà al governo il 37% del tempo e l'11% al Pdl, mentre il Pd sta al 20% e IdV al 4%; l'Udc sale al 7%.
Poi c'è il TG2 che dà al governo il 27% del tempo e al Pdl il 19%, mentre il Pd non supera il 22% e l'IdV non arriva al 6%, più o meno alla pari con l'Udc.
E questa è la par condicio della Rai. Parola che a Mediaset non conoscono assolutamente: il TG5 dà il 30% del tempo al governo e il 26% al Pdl, mentre il Pd sta al 23%, l'Italia dei Valori al 3% e l'Udc quasi al 6%.
Ma questo è un rapporto ancora accettabile. Non lo diventa più quando il TG4 di Emilio Fede dà il 55% del tempo al Pdl, che sommato al 23% del tempo dato al governo fa un cospicuo 78%. Mentre il secondo partito del Paese supera di poco il 4%, l'Idv fatica a superare l'1% e l'Udc non arriva al 3%.
Ma la palma del più servile tocca a Studio Aperto, che dà il 78% del tempo al governo e il 17% al Pdl, cosicchè il 95% è concentrato solo sull'operato di Berlusconi.
Se persino il TG3, che viene considerato di sinistra, dà al governo il 43% contro il 38% delle opposizioni (considerando tale anche l'Udc) si vede come l'informazione è tutta spostata, ma non certo a sinistra.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©