Politica / Regione

Commenta Stampa

Trovate le firme di tre persone decedute in una delle liste

In Veneto anche i morti firmano le liste del Pdl


In Veneto anche i morti firmano le liste del Pdl
01/03/2010, 11:03

MONSELICE (PADOVA) - Oltre ai guai che il Pdl ha nel Lazio, con una lista che non è stata presentata nei termini, c'è ilrischio di qualche guaio anche in Veneto, come dice il Gazettino di Padova. Infatti, tra i nomi compresi nelle liste presentate a sostegno della candidatura del Pdl alle elezioni regionali, compaiono tre firme che semplicemente non possono esistere, dato che le persone in questione sono defunte da tempo. Le firme sono state raccolte a Monselice, importante centro del padovano. Inoltre pare che le tre persone in questione avessero anche la tessera del Pdl, secondo gli elenchi del partito. Il che legge ombre sulla correttezza anche delle altre firme.
In attesa di sapere se verranno presi provvedimenti contro il partito e chi ha autenticato queste firme - palesemente false - c'è una considerazione da fare. Uno dei motivi del crollo dei partiti della Prima Repubblica fu, al di là dell'intervento della magistratura con Tangentopoli, l'abuso di questi sistemi per le raccolte firme, anche se la cosa avveniva più che altro per le posizioni di potere all'interno del partito. Se ancheil Pdl ha questi problemi, significa che le sue fondamenta sono più fragili di quello che sembra
 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©