Politica / Benevento

Commenta Stampa

Inaugurate le attività a Santa Maria degli Angeli


Inaugurate le attività a Santa Maria degli Angeli
30/11/2012, 12:52

Inaugurate questa mattina le attività del centro polifunzionale di via Albergamo, realizzato nell’ambito del progetto ‘Incontriamoci’ parte del Programma Operativo Nazionale “Sicurezza per lo Sviluppo Regioni Obiettivo Convergenza 2007-2013”. Alla conferenza presenti diversi rappresentanti delle istituzioni territoriali e scolastiche. Ha esordito il presidente dell’associazione ‘Accademia di Santa Sofia” che gestirà la struttura, Salvatore Palladino: “Le nostre attività spazieranno dall’informatica all’arte, contribuendo a veicolare tra i giovani i valori della legalità che non possono essere relegati solo ad insegnamento scolastico. Il lunedì pomeriggio avremo attivo un corso di educazione vocale, mentre il mercoledì saranno avviati due laboratori dedicati alla musica d’insieme e alla conoscenza dei sistemi multimediali”. I responsabili del progetto, Emilia Tartaglia Polcini e Giovanni Popoli hanno poi sottolineato come “tra tutti i progetti finanziati in  Italia, quello di Benevento sia stato il primo a partire”. “Fondamentale – hanno poi aggiunto – è che i ragazzi del quartiere si affezionino alla struttura in modo da sentirla propria e preservarla nel tempo”. Il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Angelo Francesco Marcucci, poi, ha spiegato “l’importanza che rivestono le attività parallele al corso di istruzione scolastica per la comprensione del reale valore della legalità”. “Come per imparare il valore dei numeri – ha spiegato – è fondamentale che si associ all’idea, un numero equivalente di cose visivamente riscontrabili, così per comprendere la legalità è necessario che vi siano esempi concreti davanti agli occhi dei ragazzi. Per questo motivo la scuola ringrazia il Comune per l’avvio di questo importante progetto”. Ha concluso il confronto con la stampa l’assessore ai Servizi Sociali, Luigi Scarinzi: “Voglio innanzitutto ringraziare la Prefettura – ha esordito - per la valida sponda istituzionale offerta. Una collaborazione quella con la Prefettura che si materializza per la quarta volta in progetti pensati insieme, finanziati, ed ora attivi a beneficio della cittadinanza. Allo stesso modo ringrazio tutti i partner dell’iniziativa che sapranno dare vita alle attività del centro rendendolo un presidio di legalità concreta all’interno del quartiere”. “In questo senso – ha concluso Scarinzi - credo che la prima e fondamentale attività da svolgere sia una capillare diffusione dell’iniziativa favorendo la comprensione all’interno del quartiere. Questa location, ben ristrutturata e resa funzionale alla socializzazione giovanile, è già di per sé significativa. Un’occasione per offrire ai giovani ma anche a tutto il quartiere, un segnale positivo di attenzione da parte delle istituzioni”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©