Politica / Regione

Commenta Stampa

Inchiesta ciclo rifiuti: le conclusioni della commissione


.

Inchiesta ciclo rifiuti: le conclusioni della commissione
21/09/2011, 16:09

La commissione parlamentare bicamerale d’inchiesta sugli illeciti connessi al ciclo dei rifiuti ha tenuto oggi l’incontro conclusivo con i referenti delle diverse aree toccate per definire un punto dell’attuale situazione. Sono 5 i punti affrontati: rischi di una nuova emergenza che sono risultati possibili, la situazione di Bagnoli anche i vista delle prossime manifestazioni che dovranno tenersi e che comunque ha visto dei pareri discordanti tra Bagnoli Futura e degli altri relatori. Un altro tassello affrontato è quello che ha visto la Corte dei Conti intervenire per ottenere risarcimenti dai comuni inadempienti su due fronti : Raccolta differenziata  e mancato introito, tra i 160 comuni che dovranno pagare figura anche Napoli con 4 milioni 225.827,02 euro. Quarto punto riguarda la malavita organizzata nel ciclo della gestione dei rifiuti ed in particolare a Casal di Principe dove c’era il sospetto di una discarica pericolosa ad opera della malavita organizzata sul quale è ancora in corso un inchiesta, il quinto punto è infine sullo stato attuale dell’emergenza che secondo i dati della   commissione,presieduta  dall’Avv. Gaetano Pecorella può essere considerata superata. Per quanto riguarda la partenza dei rifiuti campani per i Paesi del Nord le conclusioni della commissione parlano di tempi più lunghi rispetto a quelli prospettati dal Comune, infatti non ancora ci sarebbe un accordo scritto con gli olandesi ma solo incontri preliminari per stabilire la collocazione dei rifiuti, non sarebbe stato approntato ancora nemmeno un piano dei costi effettivi dell’operazione.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©