Politica / Politica

Commenta Stampa

Razzismo e nazionalismi a confronto

Incontro a Roma tra Casapound e Alba Dorata


Incontro a Roma tra Casapound e Alba Dorata
30/11/2013, 10:09

ROMA - Incontro di estrema destra, quello che è avvenuto ieri in una sede di Casapound a Roma, davanti a 300 simpatizzanti. Qui gli autodefiniti "Fascisti del Terzo Millennio" hanno avuto come ospite Apostolos Glestos, ex deputato di Alba Dorata, il partito di estrema destra greco. 
Una conferenza punteggiata da frasi razziste soft come "Alba Dorata difenderà la Grecia e tutta l'Europa dai musulmani. Lo abbiamo fatto nella storia e continueremo a farlo". Ma anche le solite accuse contro il "sistema": "Ci hanno definito associazione a delinquere, ma nonostante abbiano arrestato il nostro leader Michaloliàkos con false accuse e falsi testimoni, la nostra battaglia continua". Tutte frasi a cui sono seguiti applausi convinti, da parte dei membri di Casapound presenti. 
Glestos ha anche parlato del programma di Alba Dorata, che si propone di cacciare tutti gli stranieri dalla Grecia, sostenendo che i lavori che adesso fanno gli stranieri (badanti, lavori agricoli, ecc.) possono tranquillamente essere fatte dalle donne greche "anzichè andare a bere il caffè con le amiche nei caffè eleganti". Meno male che non ha detto che dovevano stare a casa a badare ai figli e a stirare calzini...  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©