Politica / Regione

Commenta Stampa

Incontro di Paolo Romano con nuovi vertici Columbus Foundation


Incontro di Paolo Romano con nuovi vertici Columbus Foundation
19/01/2012, 15:01

Particolare apprezzamento per l’impegno della Columbus Citizens Foundation a favore delle comunità italiane è stata espressa dal presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano, che nel pomeriggio di ieri ha incontrato i nuovi vertici dell’associazione italo-americana nella sede dell’istituzione campana al Centro direzionale di Napoli.

Presente in Italia in occasione della donazione all'Aquila e all'Abruzzo dell'Ufficio di Unità Mobile per aiutare le popolazioni vittime del sisma e per la consegna di un fondo da destinare a borse di studio a favore degli studenti del capoluogo abruzzese, la delegazione che ha incontrato il presidente Romano era composta da: Frank Fusaro (Presidente Columbus Citizens Foundation), Louis Tallarini (Chairman Columbus Citizens Foundation), entrambi di orgini campane, Eugene Nardelli (Giudice e ex Presidente e membro del Consiglio d'Amministrazione della Columbus), Elia Mannetta e Lorenzo Candelpergher (consulenti), Mimmo Ragozzino (giornalista).

“Ancora una volta - ha affermato Romano ringraziando i componenti della delegazione della Columbus Foundation per la gradita visita di cortesia istituzionale - si conferma come sia particolarmente salda e proficua quella promessa di un cammino comune tra uomini e donne che sul vincolo di una forte identità storica e culturale intendono costruire un futuro migliore per tutti”.

Un’occasione dunque, “preziosa”, ha commentato il presidente Romano al termine dell’incontro, “che ci ha dato peraltro la possibilità – ha proseguito – di riannodare le fila di un confronto sulle opportunità di immaginare iniziative comuni, anche nell’ambito degli impegni del Columbus Day, volte anche e soprattutto a dare visibilità a quelle piccole ma non per questo meno importanti realtà campane poco conosciute ma particolarmente ricche di storia, testimonianze archeologiche risorse naturali e culturali che sono poi quelle dalle quali partirono per le ‘Americhe’, come si diceva nel dopoguerra ma anche prima, i nostri emigranti”.

In cantiere, dunque, anche una mostra fotografica itinerante Napoli-New York da tenersi nell’ambito delle celebrazioni del Columbus Day che illustri e promuova “l’immense ricchezze dei nostri territori, rafforzando ancor di più quel legame tra le nostre comunità ovunque risiedano”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©