Politica / Napoli

Commenta Stampa

Incontro tematico: “Reti ecologiche locali e politiche delle bio-regioni”


Incontro tematico: “Reti ecologiche locali e politiche delle bio-regioni”
22/03/2012, 14:03

Il 23 marzo p.v. alle ore 10.30 presso l’ANCE Salerno si svolge l’incontro tematico “Reti ecologiche locali e politiche delle bio-regioni” nell’ambito delle attività formative del IV LAMAV Laboratorio di Management d’area Vasta, percorso di alta formazione organizzato dall’ANCE Salerno in collaborazione con i dipartimenti di Ingegneria Civile e Scienze Economiche e statistiche dell’Università di Salerno Relatore dell’incontro il prof. Carlo Blasi, Ordinario di Ecologia vegetale - Università di Roma La Sapienza che tratterà di Reti ecologiche locali e politiche delle bio-regioni. Il prof. Blasi è tra i massimi esperti a livello internazionale nel campo della pianificazione e gestione delle aree naturali, pianificazione territoriale e pianificazione delle aree urbane. I suoi studi recenti riguardano l’ecologia del paesaggio.
I lavori si aprono alle h.10.30 con i saluti del Presidente Antonio Lombardi e del direttore Giovanni Veneri di ANCE Salerno e sono coordinati dal prof. Pasquale Persico e dall’arch. Iole Giarletta rispettivamente responsabile scientifico e direttore del LAMAV.
L’incontro è rivolto, oltre ai partecipanti del Laboratorio, a liberi professionisti ed agli amministratori e funzionari di Enti pubblici che si occupano di programmazione e gestione del territorio. L’iniziativa è un’occasione per promuovere la cultura della progettazione in un’ottica di area vasta che integra le tematiche tecniche ed economico finanziare con quelle ambientali, sociali, istituzionali. La partecipazione è gratuita.
Continua l’impegno di ANCE Salerno nel promuovere il modello di formazione del LAMAV, un laboratorio in cui professionisti, amministrazioni di Enti locali, docenti universitari, esperti di settore si confrontano sulle concrete problematiche riguardanti i progetti e la pianificazione territoriale. Una modalità che negli anni continua a qualificare le risorse del territorio, condividere saperi e dare opportunità lavorative ai giovani professionisti.
Salerno, 21 marzo 2012

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©