Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ipotesi di truffa sui prezzi dei farmaci

Indagato Cursi, senatore Pdl, per vicenda Menarini

Accusa di corruzione nell'inchiesta del gruppo farmaceutico

Indagato Cursi, senatore Pdl, per vicenda Menarini
24/02/2011, 18:02

Finisce sotto inchiesta Cesare Cursi, senatore del Pdl e presidente della commissione industria, commercio e turismo del Senato. L’accusa è di corruzione nell’ambito dell’inchiesta sul gruppo farmaceutico Menarini. L’ipotesi è che nel corso degli anni Ottanta ci sia stata una truffa sui prezzi dei farmaci, attraverso rapporti complessi tra le multinazionali produttrici e la stessa Menarini. Questo avrebbe naturalmente comportato dei danni agli acquirenti e al servizio sanitario nazionale, con guadagni enormi per i proprietari della Menarini, ovvero gli Aleotti. Il senatore Cursi entra in gioco sul prezzo dei farmaci, per i quali il politico avrebbe fatto battaglie in prima linea. Allo stesso tempo gli Aleotti avrebbero affidato alla casa editrice Viviani, la pubblicazione del volume sul Bronziono. Tale testo nel dicembre scorso è stato offerto come omaggio natalizio dalla stessa Menarini. La procura di Firenze ha posto sotto sequestro polizze assicurative e titoli per un controvalore di un miliardo e duecento milioni di euro.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©