Politica / Politica

Commenta Stampa

Indesit, Paris – Piccolo (Pd): Bene risposta Governo

Ora scongiurare chiusura

Indesit, Paris – Piccolo (Pd): Bene risposta Governo
20/06/2013, 17:30

ROMA - "Vi è la piena disponibilità ad attivare, nelle condizioni previste dalla normativa vigente, particolari misure a tutela dell'occupazione quali, ad esempio, i contratti di solidarietà". Queste le parole del sottosegretario al Lavoro Carlo Dell’Aringa sulla vicenda Indesit, in risposta all’interrogazione parlamentare presentata dai deputati campani del Pd Valentina Paris, prima firmataria, e Giorgio Piccolo, entrambi componenti della commissione Lavoro.  A renderlo noto sono gli esponenti del Partito Democratico.
 
"Non posso nascondere che le caratteristiche del piano industriale destano particolari preoccupazioni, soprattutto per le pesanti conseguenze sull’area di Caserta e su quella di Fabriano", ha aggiunto Dell’Aringa nella sua replica.
 
"Prendiamo atto positivamente dell’impegno dell’esecutivo e del Ministero a seguire da vicino quanto sta accadendo", hanno dichiarato Paris e Piccolo. "Avevamo chiesto nell’interrogazione di lavorare per scongiurare l'ipotesi di una drastica riduzione occupazionale, verificando la sussistenza di possibili misure per la formazione professionale e la riqualificazione del personale interessato".
 
"Nonostante le rassicurazioni avute dall’amministratore delegato e presidente del Gruppo sulla volontà di non abbandonare le produzioni in Italia, sarebbe opportuno avere maggiori garanzie sulla durata degli esuberi in questione, tenuto conto che solo nello stabilimento di Caserta ce ne saranno 540, un numero drammatico se calato in un contesto territoriale ad alta tensione occupazionale e sociale come quello che ospita gli stabilimenti".
 
"Il Pd – hanno spiegato Paris e Piccolo – rimarrà vigile e al fianco dei lavoratori. Bisogna urgentemente che tutti spendano le proprie energie per scongiurare una desertificazione industriale selvaggia nel Mezzogiorno e in Campania".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©