Politica / Politica

Commenta Stampa

Ingroia: "Promettono quello che non hanno mantenuto"

Ingroia-Grasso è scontro tra gli ex pm candidati

Grasso: "Sembra che l'ex pm voglia favorire Berlusconi"

Ingroia-Grasso è scontro tra gli ex pm candidati
10/02/2013, 12:31

PALERMO - Botta e risposta tra Antonio Ingroia e Pietro Grasso, i due ex magistrati che hanno scelto la politica e che questa sera si sono incontrati a Palermo nel corso di un confronto organizzato da Addiopizo. In un intervento Ingroia, leader di Rivoluzione civile, ha criticato il Pd secondo cui “Bersani è il leader di un partito vecchio che non ha saputo rinnovarsi. Il Pd perché non ha approvato l'autoriciclaggio quando era al governo con Berlusconi? Ora sono tutti pronti a promettere, ma soprattutto chi é stato artefice del disastro. Non dovrebbero avere la faccia di promettere le stesse cose che non hanno saputo mantenere”. Immediata la replica di Grasso, capolista del Pd al Senato che dallo stesso palco ha ribadito: “Affermare che il Pd non è mai cambiato non è coerente con la realtà. il Pd ha presentato candidati frutto delle primarie. Abbiamo tolto dei candidati dalle nostre liste e obbligato un altro partito a eliminare candidati effettivamente impresentabili. Questo è un dato positivo della politica, dimostra che non è più il tempo del voto clientelare e di scambio e che bisogna cambiare non solo parte dei partiti, ma anche dell'elettorato”. “Il limite dell'antimafia italiana è che non ha mai avuto l'obiettivo di eliminare la mafia. Nel nostro piccolo noi abbiamo come obiettivo l'eliminazione della mafia, questo dovrebbe essere l'obiettivo di ogni forza politica che si professa antimafia. Ci sono misure di corto raggio e a lungo temine, ma bisogna avere un obiettivo cos’è successo in Italia? C’è stata una connivenza con la mafia, ecco perché occorre un intervento di sistema non solo legislativo, ma anche di carattere economico sociale che passa da un radicale cambiamento, non delle facce, bisogna trovare e recidere legami tra sistemi criminali e politica”. Lo ha ribadito il candidato premier di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia, nel corso dell’incontro pubblico con Pietro Grasso, candidato nelle liste del Pd. “Ma Ingroia tira sempre in ballo il Pd? Io pensavo che oggi volesse parlare della notizia del credito cooperativo fiorentino e delle indagini su Verdini legate alla Monte Paschi. Non parla mai di Berlusconi, che voglia veramente favorirlo?”. A ribadirlo provocatoriamente è l'ex procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, a proposito degli attacchi di Antonio Ingroia al Partito democratico sul caso Monte dei Paschi di Siena.

 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©