Politica / Politica

Commenta Stampa

Interrogazione urgente sindaco de Magistris


Interrogazione urgente sindaco de Magistris
01/08/2013, 13:31

                                                                Spett. Le Sindaco di Napoli
                                                                             Luigi de Magistris
Oggetto: interrogazione urgente con risposta scritta

Gentile Sindaco Luigi de Magistris,
Le scrivo a seguito di una serie di lamentele relative ai trasposti pubblici su gomma, giunte da parte di numerosi cittadini. Il disagio, purtroppo di notevole entità, diventa addirittura insopportabile con la calura afosa dell’estate, poiché i ritardi accumulati dei pulman causano spesso attese alle fermate che superano i 60 minuti. Per questa ragione ho deciso il giorno 30 luglio di monitorare personalmente alcuni stazionamenti tecnici in particolare quelli di Pianura e di Via Giustiniano. Ho avuto modo di verificare che in quello di Pianura dalle ore 9.50 alle ore 11.10 (i pulman identificati con le serie B624, B767, T104, B776 e 056) in media partivano a distanza di circa 30-35 minuti (allego griglia con matricole numeri di linea e orari di partenza). Il bus identificato con il numero di matricola B 624 rinvenuto già fermo dopo aver sostato un’ ora e venti, ovvero dalle ore 9.50 alle ore 11.10 allo stazionamento di Pianura è ripartito con la scritta “Fuori servizio” per rientrare al deposito di Cavalleggeri alle ore 11.32 come verificato personalmente. Non si capisce per quale motivo non è possibile prendere l’autobus in questi stazionamenti definiti “attestamenti di linea senza accoglienza passeggeri” e perchè in questi non sia previsto una informativa sugli orari di partenza dei bus.
Nel secondo sopralluogo effettuato nello stazionamento tecnico di Via Giustiniano sempre il giorno 30 luglio dalle ore 11.50 alle ore 12.30 dove anche qui i cittadini non possono accedere ho verificato che il C18 modello B774 già fermo nei lasso dei 40 minuti di mia verifica non è partito mentre l’altro C18 matricola B615 è partito con la dicitura “Fuori servizio” per avviarsi al deposito, quindi nell’arco temporale verificato il c18 non ha effettuato servizio. Degli
altri tre C32 che hanno transitato solo il T124 è partito per svolgere il servizio gli altri due T102 e T111 sono partiti anch’essi fuori servizio rispettivamente alle ore 12.27 e 12.00 per avviarsi anche loro al deposito. In conclusione a Via Giustiniano nei 40 minuti di mia osservazione su cinque bus solo un pulman ha effettuato il servizio viaggiatori gli altri 3 sono rientrati al deposito l’altro non si è mosso. Successivamente intorno alle ore 12.45 ho cercato di chiedere spiegazioni ai responsabili dell’ ANM telefonando al centralino 081-7631111 dove mi è stato indicato che per spiegazioni potevo rivolgermi al dott. Cicala che però era in congedo e che il suo sostituto era l’ing. Paribelli anche Lui in congedo e di provare a telefonare all’ing. Chirilli ma purtroppo al numero indicato non ha risposto nessuno. Pertanto a seguito di quanto esposto e tenuto conto che la situazione peggiora drasticamente nella fascia oraria pomeridiana Le chiedo di poter rispondere per iscritto a questa mia interrogazione, sulla regolarità di queste attività monitorate e se sono corrispondenti a quanto predisposto dai dirigenti dell’ANM nel piano di servizio, gradirei sapere inoltre il motivo dell’esistenza delle fermate definite “attestamenti di linea senza accoglienza passeggeri” situate a Pianura, Giustiniano, Scampia e Ponticelli, il perché dell’assenza di un informativa dove siano specificati gli orari di partenza dagli stazionamenti e conoscere quali siano i tempi di sosta dei bus negli stazionamenti e soprattutto quali sono le percentuali di pulman che quotidianamente rientrano al deposito senza avere effettuato il servizio per guati e motivi vari.

In attesa di un Suo riscontro la saluto e Le auguro buon lavoro.

Il Presidente Commissione Diritti e Sicurezza
Cons. Arch. Gaetano Troncone

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©