Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli, operatori del sociale contro il decreto sicurezza

Io curo non denuncio, la campagna di Gesco


Io curo non denuncio, la campagna di Gesco
12/02/2009, 13:02

Noi, operatori e operatrici del sanitario e del sociale, siamo convinti che il decreto sicurezza approvato dal Senato contiene in materia di  immigrazione norme inaccettabili per qualsiasi persona civile e democratica.

In particolare la norma che consente ai medici di denunciare alle autorità di pubblica sicurezza le persone irregolari che si rivolgono ai servizi è profondamente xenofoba e anti-costituzionale perché introduce, nei fatti, una
disparità di tutele e di garanzie rispetto ad un diritto inalienabile e fondamentale come quello alla salute.

Per altro, tale norma non produrrà benefici dal punto di vista della salute, ma alimenterà pericoli e potenziali aggravamenti di alcune patologie “sociali”. Infatti, obbligare le persone migranti non regolari a stare nascoste, a non curarsi per paura di essere denunciate, ad evitare rapporti con il sistema sanitario nazionale non farà altro che mettere più a rischio la loro salute e con essa quella della intera comunità.

Come operatori e operatrici, impegnati quotidianamente nelle politiche di cura, di prevenzione, di inclusione e convivenza rivolte alle persone straniere non possiamo accettare tali politiche.

Per tali motivi, e  in coerenza con le nostre scelte di vita, etiche e professionali, continueremo a curare e non a denunciare le persone straniere che si rivolgeranno a noi, regolari o irregolari che siano

Chiediamo ai nostri colleghi e alle nostre colleghe di condividere  e sottoscrivere tale impegno e presa di posizione, aderendo alla campagna “Io curo, non denuncio

Chiediamo ai nostri colleghi e alle nostre colleghe di partecipare ad una conferenza stampa, giovedì 19 febbraio alle ore 16, presso il Consorzio GESCO, Centro Polifunzionale INAIL – Torre 1 – 9° piano, per dire pubblicamente il nostro no alla deriva autoritaria e repressiva che viene proposta con il ddl sicurezza e per decidere insieme quali iniziative intraprendere


Per aderire manda una mail a iocuronondenuncio@yahoo.it
oppure telefona al 081 – 787.73.33 (coop. Dedalus,
chiedere di Marta o Valentina) o al 081/787.20.37 (
Consorzio Gesco chiedere di Paola Improta o Teresa Attademo)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©