Politica / Politica

Commenta Stampa

Ius soli, Santori: Italiani si diventa a buon mercato


Ius soli, Santori: Italiani si diventa a buon mercato
20/11/2013, 13:59

ROMA - “A Roma abbiamo parchi giochi indecenti, scuole a pezzi, bambini che chiedono l’elemosina ai semafori, liste d’attesa interminabili per accedere a nidi e materne: di questo si dovrebbe occupare Roma Capitale e i Municipi in questa triste giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Abbiamo oramai capito che questo centrosinistra invece di rispettare gli impegni di rappresentanza presi con i romani, ha trasformato questa Amministrazione nel Consiglio delle Nazioni Unite”, così dichiara Augusto Santori, Presidente nazionale di Primavera Nazionale in merito alle iniziative di alcuni Municipi di questa città che hanno concesso la cittadinanza onoraria a bambini immigrati e figli di immigrati.
“Non smetteremo di denunciare l’ipocrisia di questa sinistra. Non è in grado di fare azioni concrete sul territorio, se non di firmare protocolli e atti che poco hanno a che vedere con le proprie competenze. Dopo i matrimoni tra le coppie gay ecco la sparata dello ius soli: italiani per la sinistra si diventa a buon mercato e anche magari per coprire la propria inettitudine”, conclude la nota.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©