Politica / Politica

Commenta Stampa

Segretario sottolinea “prova di democrazia” di voto italiano

Kerry incontra Monti a Palazzo Chigi: “L’Italia si dimostra un paese forte”


Kerry incontra Monti a Palazzo Chigi: “L’Italia si dimostra un paese forte”
28/02/2013, 20:07

 “Negli Stati Uniti vogliamo esprimere le congratulazioni all'Italia. L'Italia è un partner importante per le relazioni transatlantiche”. Lo ha dichiarato ieri sera il segretario di Stato Usa, John Kerry, giounto a Palazzo Chigi per incontrare il premier uscente Mario Monti, in occasione  del vertice sulla Siria che si è svolto a Villa Madama. “L'Italia è un paese forte e un'economia in transizione - ha aggiunto Kerry- È un partner importante per gli Usa e continuerà ad esserlo”.
Kerry ha, inoltre, voluto sottolineare l’importanza dei legami tra Usa e Italia, per poi ringraziare il Monti per il lavoro svolto come premier. “Nel corso del suo mandato si è trovato di fronte a decisioni difficili da prendere - ha detto Kerry. Io e Obama desideriamo ringraziarlo per quello che ha fatto”. Il segretario di Stato non ha rinunciato ad elencare i ‘fronti’ su cui Monti è stato impegnato: Afghanistan, Libia, lotta al terrorismo, economia, euro . Kerry ha poi centrato l’attenzione sulle elezioni italiane appena concluse, dichiarando: “Si tratta di un momento storico, interessante - ha sottolineato - con elezioni che hanno espresso al suo massimo la democrazia che c'è sempre e che è salda”. Da parte sua Monti ha ringraziato Kerry per il sostegno: “Il sostegno politico e morale di una grande democrazia come gli Stati Uniti - ha detto il premier uscente - rappresenta un importante riconoscimento ad una democrazia quale è indubbiamente l'Italia”.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©