Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Testo approvato alle 2,30 della notte

L. Stabilità: ok dal Senato, ma decadono modifiche approvate

Probabilmente il Governo porrà la fiducia

L. Stabilità: ok dal Senato, ma decadono modifiche approvate
26/11/2013, 09:05

ROMA  - Nonostante il tour de force,  si conclude con un quasi nulla di fatto,  l'esame della Commissione Bilancio del Senato sulla Legge di Stabilità: il testo viene approvato alle 2,30 della notte, ma senza il mandato al relatore. Il che vuol dire che teoricamente decadono tutte le modifiche approvate. Ma il Governo punta a recuperarle in un maxiemendamento, su cui porrà la fiducia.

Si legge sul sito web del Senato: "Al termine della seduta, il presidente della commissione Antonio Azzollini, stante l'ingente numero di emendamenti ancora da esaminare, ha preso atto dell'impossibilità di concludere l'esame in Commissione dei documenti di bilancio, e che pertanto rappresenterà all'Assemblea lo stato dei lavori della Commissione".

Già ieri il governo aveva annunciato che sulla legge verrà posta la  fiducia. Secondo il calendario di Palazzo Madama, il provvedimento deve essere approvato entro questa sera, anche perché per domani è fissato il voto sulla decadenza da senatore dell'ex premier Silvio Berlusconi, condannato per frode fiscale.

Il centrodestra vorrebbe rinviare il più possibile il voto, e ieri Berlusconi è tornato a chiederlo nel corso di una conferenza stampa in cui ha presentato quelle che a suo dire sono prove utili alla revisione del processo che lo ha condannato. Ma Pd, Movimento Cinque Stelle e Sel hanno respinto la richiesta.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©