Politica / Politica

Commenta Stampa

Cancellati gli interventi umanitari previsti

L'8 per mille statale sarà usato solo per carceri e protezione civile


L'8 per mille statale sarà usato solo per carceri e protezione civile
03/01/2012, 14:01

ROMA - Una nota della Presidenza del Consiglio rende noto un parziale cambio di destinazione per i 145 milioni che spettano allo Stato italiano per l'8 per mille nel 2012. Resta la destinazione di oltre la metà della somma alla manutenzione della flotta aerea antincendi della Protezione Civile, decisa dal governo Berlusconi. Tutto il resto della somma verrà invece utilizzata per "le esigenze dell'edilizia carceraria e il miglioramento delle condizioni di vita nelle prigioni".
Quindi vengono abbandonati gli altri progetti: la lotta per la fame nel mondo, l'accoglienza e l'assistenza per migranti e rifugiati, le calamità naturali, i restauri (con buona pace di Pompei, dopo il suo "annus horribilis", in cui sono crollate varie zone proprio per mancati restauri, ndr).
In realtà la piccola somma che tocca allo Stato è adatta ad interventi monetariamente piccoli, come quelli che sono stati cancellati e non ad interventi che richiedono ingenti somme, come per l'edilizia carceraria. Non è con 50 milioni che si possono costruire carceri per 20-30 mila detenuti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©