Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma non c'è stata la maggioranza assoluta

La Camera approva il taglio dei parlamentari


La Camera approva il taglio dei parlamentari
09/05/2019, 18:11

ROMA - La Camera ha approvato in prima lettura la legge costituzionale che riduce i deputati da 630 a 400 e i senatori da 315 a 200. A votare a favore sono stati M5S, Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia, per un totale di 310 voti a favore; il centrosinistra ha votato no, per un totale di 107 voti contrari. La legge cambia anche il minimo di deputati e senatori eletti in ogni regione e il numero di deputati e senatori eletti all'estero. Tuttavia è interessante notare che i partiti che hanno votato a favore hanno a disposizione oltre 400 voti, ma solo 310 hanno votato sì. Un numero "pericoloso", dato che in seconda lettura se non vota favorevolmente la maggioranza assoluta, la legge non è approvata. Salvo poi vedere cosa succederà col referendum, dato che è scontato che non si raggiungerà la maggioranza dei due terzi. 

Dopo l'approvazione è stata anche approvata una legge che modifica il Rosatellum in modo da adeguarlo al nuovo Parlamento. Entrambe le leggi sono già state approvate dal Senato. Quindi la legge che modifica il Rosatellum è stata approvata definitivamente. Mentre la legge costituzionale dovrà passare in seconda lettura, in cui però i parlamentari possono solo approvare o respingere la legge, ma non modificarla. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©