Politica / Politica

Commenta Stampa

La "Clinica degli orrori" Villa Simpliciani Meta finisce in Senato

Interrogazione di dodici parlamentari del Movimento 5 Stelle

La 'Clinica degli orrori' Villa Simpliciani Meta finisce in Senato
23/07/2013, 11:18

Il caso della "clinica degli orrori" Villa Simpliciano di Meta in provincia di Napoli finisce in Parlamento. Il Movimento 5 Stelle ha presentato una interrogazione urgente al ministro della sanità. Dodici i senatori firmatari dell'atto che vede come promotori principali Laura Bottici e i campani Sergio Puglia e Vilma Moronese. Nell'interrogazione si chiede al Ministro "quali provvedimenti siano stati  adottati a tutela dei 37 pazienti della RSA Villa Simpliciano e dove siano attualmente ospitati". Il Movimento 5 Stelle chiede poi "se non si consideri urgente, anche in considerazione della frequenza con cui si verificano episodi di tale gravità, valutare l'opportunità di prevedere misure che definiscano le norme di qualità per gli istituti di cura ed i servizi di assistenza domiciliare nonché la promozione di campagne di sensibilizzazione". "Quali iniziative urgenti intendano intraprendere, nell'ambito delle proprie competenze e nel rispetto delle prerogative attribuite in materia sanitaria dalla normativa vigente - chiedono la Bottici e gli altri parlamentari al Senato del Movimento - per potenziare il sistema dei controlli sulle attività delle strutture sociosanitarie, prevedendo sopralluoghi, da realizzarsi senza preannuncio, al fine di verificare la regolarità nella gestione e nel trattamento nel pieno rispetto dei diritti e della dignità delle  persone più fragili?". Nell'interrogazione si ricorda anche che "circa un anno fa, la struttura sequestrata era già stata oggetto di un controllo da parte dei carabinieri del Nas, «che non aveva portato al riscontro di alcuna irregolarità nella gestione e nel trattamento dei pazienti», come chiarisce una nota dell'Asl Napoli 3".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©