Politica / Napoli

Commenta Stampa

La crisi istituzionale e politica della IX Municipalità, Orlando: "rischio paralisi"


La crisi istituzionale e politica della IX Municipalità, Orlando: 'rischio paralisi'
28/09/2011, 16:09

"Occorre,ripristinare la correttezza istituzionale per rilanciare un'azione amministrativa sul territorio la radiografia esatta di un malessere più esteso e che investe l'esistenza stessa del decentramento amministrativo .Infatti ,la mancata attuazione di forme reali di partecipazione democratica ,ha portato alla paralisi delle Municipalità e alla loro conseguente funzione di soli organismi "rappresentativi".Ed allora nelle Municipalità,proprio per la mancanza di adeguate strutture decentrate assistiamo ad inutili e sterili contrapposizioni sia tra opposti schieramenti e sia all'interno dei gruppi consiliari di centrodestra e di centrosinistra. Tutto ciò si sta verificando,in modo più accentuato,anche nella IX Municipalità. Dove,a mio parere,lo scontro e la contrapposizione sta raggiungendo punte che poco hanno a che fare con la politica e molto invece hanno a che fare con aspirazioni di natura personale. Aspirazioni che non hanno avuto la legittimazione del corpo elettorale,ma che diventano strumento per dilaniare e spaccare i gruppi consiliari Le polemiche degli ultimi giorni,devono terminare al più presto,per rilanciare un'azione amministrativa sul territorio,per dare risposte alla gente,per realizzare un programma che tenga conto delle reali esigenze del nostro territorio. Scuole, parchi pubblici, commercio, viabilità, sicurezza, sono alcuni degli argomenti che ho posto all'attenzione del Presidente e del Consiglio di Municipalità. Ho proposto l'immediata costituzione delle commissioni consiliari per avere uno strumento di lavoro concreto,che operasse negli interessi della collettività che rappresentiamo. Ma nulla fino ad oggi è stato compiuto,realizzato,o solo indicato. Siamo alla paralisi istituzionale. Di chi è la colpa? I responsabili di questo immobilismo amministrativo,sono coloro i quali tirano per la giacca il Presidente,costringendolo alla mancata osservanza dei regolamenti,facendolo compiere una serie di atti ed azioni superficiali ed arbitrari. Occorre,ripristinare la correttezza democratica,attraverso una serie di atti amministrativi,che ridiano serenità politica al Consiglio. Rispettando la volontà di ogni singolo Consigliere sia esso di maggioranza o di opposizione. Formare ed attivare immediatamente le Commissioni Consiliari,iniziare a lavorare seriamente per le esigenze della Municipalità cercare di risolvere i problemi e programmare lo sviluppo complessivo del territorio .Compiti difficili da realizzare,se il contesto resta quello attuale,spetta al Presidente decidere sul da farsi,a lui afferiscono responsabilità e decisioni,che mi auguro possa prendere con senso di responsabilità e spirito costruttivo. Per quanto mi riguarda,nella mia qualità di consigliere ho scelto ed eletto liberamente il capo gruppo e credo che la mia volontà,come quella di chi non la pensa come me, debba essere rispettata .Questa è la democrazia,questa è la partecipazione,questo deve essere l'impegno nei confronti degli elettori della IX Municipalità". Così Mario Orlando, Consigliere PDL IX Municipalità di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati