Politica / Parlamento

Commenta Stampa

La Del Fallo appoggia i cittadini contro il metanodotto a Sulmona


La Del Fallo appoggia i cittadini contro il metanodotto a Sulmona
17/03/2011, 10:03

L’Aquila, 16 marzo 2011 – “Come rappresentante del movimento in Abruzzo combatto insieme con i cittadini contro la realizzazione del metanodotto. Sono fortemente amareggiata e delusa dal comportamento delle nostre istituzioni che, come di consueto, non intendono ascoltare il grido di allarme lanciato dalla popolazione abruzzese”. Dure le parole pronunciate dell’esponente regionale dell’Italia dei Diritti, Barbara Del Fallo, in merito al via libera dato dal Governo alla costruzione del metanodotto e della centrale Snam nei pressi del cimitero di Sulmona. Nonostante le riserve mosse sulla pericolosità a costruire in zone a forte rischio sismico, provenienti dalla Commissione nazionale di Valutazione di impatto ambientale e dai vari comitati cittadini, l’iter autorizzativo dell’opera sembra procedere a passi da gigante, con la firma dei ministri dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, e dei Beni Culturali, Sandro Bondi.

“Non è un atteggiamento nuovo quello dell’amministrazione nazionale, anzi direi quasi di routine, al quale siamo purtroppo abituati – incalza la rappresentante del movimento fondato da Antonello De Pierro –. La disonestà e l’omertà sono attributi propri dei nostri governanti ed evidenziano come i livelli di democrazia nel nostro Paese si siano fortemente abbassati”.

“Ma dov’è il governo del popolo – si chiede con sarcasmo la De Fallo –, dov’è la partecipazione ai tavoli di concertazione? Noi non veniamo ascoltati, i nostri diritti vengono offesi, e giorno dopo giorno la parola democrazia perde il suo significato originario”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©