Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Intanto seri dubbi sull'inizio dei licei musicali

La Gelmini vuole l'ora di nucleare a scuola


La Gelmini vuole l'ora di nucleare a scuola
26/02/2010, 15:02

ROMA - Noncurante di tutti i problemi che attanagliano la scuola, il Ministro della Pubblica Istruzione Maria Stella Gelmini ritiene che il problema in realtà sia un altro: non sono informati sul nucleare. "Bisogna fare una corretta informazione sui rischi (del nucleare, ndr), che sono davvero limitati. Riteniamo che il nucleare debba entrare a pieno titolo anche nelle conoscenze dei ragazzi", ha detto il ministro; e poi ha aggiunto: "Insieme al ministro della Salute Fazio stiamo costituendo un tavolo con esperti di medicina, con il coinvolgimento degli enti di ricerca competenti, per offrire al Paese conoscenze approfondite su un tema propedeutico a scelte politiche". Perchè il problema è che i ragazzi non sono informati, non il fatto che noi abbiamo ancora le scorie delle centrali nucleari chiuse negli anni '70 e '80.
Nel frattempo si è creato un corto circuito per quanto riguarda i neoneti licei musicali. Infatti dovevano partire almeno 40 sezioni dei licei musicali e 10 dei licei coreutici; in realtà, a causa dei profondi tagli di bilancio, forse ne partiranno 10 musicali ed uno coreutico. E per molti sarà difficile entrare, dato che non ce n'è neanche uno per regione

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©