Politica / Regione

Commenta Stampa

L’opposizione indica gli sprechi e grida allo scandalo

La Giunta regionale si allarga: 2 assessori e 2 sottosegretari

Martusciello: ''Nessun aumento di budget''

.

La Giunta regionale si allarga: 2 assessori e 2 sottosegretari
15/03/2011, 15:03

NAPOLI – Gli assessori regionali salgono da 12 a 14. E arrivano anche due sottosegretari. La novità arriva dalla commissione Affari generali del Consiglio Regionale, che ha approvato ieri a maggioranza la proposta di legge che modifica lo Statuto e varia numericamente la commissione della giunta.
La proposta di legge adesso dovrà passare l’esame dell’aula; l’iter, secondo la maggioranza, potrebbe essere chiuso già entro l’estate.
La proposta nasce da un’idea dello stesso Caldoro, che ha sempre sostenuto la necessità di aggiungere due assessori per meglio distribuire le deleghe ed uniformarsi alle altre Regioni.
I beneficiari del provvedimento sono quattro consiglieri del Presidente: Raffaele Calabrò (Sanità), Maurizio Iapicca (Società partecipate), Riccardo Villari (Fondi Ue) e Nicola Formichella (Rapporti tra Regione e Parlamento).
In un periodo dove l’austerità deve farla da padrone (vedi sprechi decennali, patto di stabilità, risorse col contagocce), un provvedimento del genere non poteva passare sotto silenzio. Immediata la levata di scudi dell’opposizione, che grida allo scandalo. Gennaro Oliviero, partito socialista, sentenzia senza mezzi termini: “La sbandierata politica dei tagli si è rivelata un bluff”.
Non si è fatta attendere la replica della maggioranza, arrivata a stretto giro dal capogruppo del Pdl, Fulvio Martusciello: “E’ in linea con la riorganizzazione dell’amministrazione e non comporta un aumento dei costi”. In sostanza, ha spiegato il capogruppo del Pdl, il budget che prima era utilizzato per 12 assessori sarà spalmato su quattordici.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©